The Lesson - scuola di vita

Stampa

The Lesson - Scuola di vita

Regia: Kristina Grozeva e Petar Valchanov

Sceneggiatura: Kristina Grozeva e Petar Valchanov

Interpreti: Alisha Heng, Deya Todorova, Ivan Barnev, Ivan Savov, Ivanka Bratoeva

Distribuzione: I Wonder Pictures

Paese: Bulgaria, Grecia, 2014, 104’

Quali sono le circostanze che possono indurre una persona a contravvenire i propri codici etici e morali?

I due registi, Kristina Grozeva e Petar Valchanov, prendendo spunto da un fatto di cronaca, sviluppano il tema in forma realistica, scavando a fondo nelle motivazioni della protagonista e mettendo in luce i suoi  profondi conflitti.

Nadia è un’insegnante di inglese in una cittadina della Bulgaria rurale, povera e arretrata, e, fin dalla primissima scena, in cui impartisce una lezione di  comportamento morale alla sua classe, sono messi in chiaro i valori in cui  crede e le regole sociali in cui si muove.

Ma ci sono circostanze nella vita così difficili da rendere fragili i confini tra il giusto e l’ingiusto.

Quello che accade a Nadia – il rischio e la paura di perdere la casa per l’incapacità di un marito inetto e alcolista – è mostrato in un crescendo di tensione: il racconto aumentando costantemente le sfide e le difficoltà con cui deve misurarsi per non vedersi portar via la propria vita, la induce  ad una  decisione talmente radicale da stravolgere tutti i suoi principi.

Nei contatti con le banche, con l’usuraio, con il padre, Nadia tenta di proporre i suoi codici, le sue ragioni, il buon senso come regole  fondanti della convivenza, per lei imprescindibili affinché la società e le sue relazioni non diventino una terra di nessuno.

Nella realtà post comunista descritta nel film regnano corruzione, usura, profitto truffaldino e  consumismo spinto e a nulla servono i suoi tentativi di fronte ad una sorte  che per la maggioranza delle persone sarà di  disoccupazione e di miseria.

The LessonScuola di vita ci offre un insegnamento profondo e concreto, ma anche molto onesto  sulla brutale realtà economica odierna.

Il film  è il primo di un progetto pensato dai due registi,  composto da una trilogia  incentrata “sulla silenziosa ribellione delle persone semplici”.

Kristina Grozeva è diplomata in Giornalismo (2000) e in Regia Cinematografica e Televisiva a Sofia (2005).

Petar Valkanov è diplomato in regia Cinematografica e Televisiva a Sofia nel 2008.

Insieme hanno realizzato corti e documentari selezionati e premiati in importanti festival.

 

Recensione di Silvana Ferrari