Lolo

Stampa

LOLO

Regia : Julie Delpy

Sceneggiatura: Julie Delpy e Eugénie Grandval

Interpreti: Julie Delpy, Dany Boom, Vincent Lacoste, Karin Viard

Produzione: The Film, France 2 Cinéma, Mars Film .

Distribuzione: M2

Paese:   Francia 2015 97’

Scritta, diretta e interpretata da Julie Delpy, Lolo è una divertente commedia francese che arriva nelle sale dopo una calorosa accoglienza  ricevuta alle Giornate degli Autori di Venezia 2015. La vicenda è molto semplice ed è incentrata sul tumultuoso tentativo di due over 40 di mettere in piedi una relazione che appare subito assai complicata, a dispetto del reciproco colpo di fulmine durante una breve ma intensa vacanza estiva a Biarritz.

 

Complicata non tanto per la naturale distanza geografica e sociale –Violette (Julie Delpy) è una donna in carriera, vive a Parigi e si occupa di alta moda; Jean –René (Dany Boom) è un esperto d’informatica e vive nella provincia meridionale –ma soprattutto per la subdola quanto coriacea opposizione di Lolo, il figlio adolescente di lei, attua nei confronti del nuovo compagno della madre.

 

Lolo interpretato dalla giovane sorpresa Vincent Lacoste, non ha infatti alcuna intenzione di cedere il primato delle attenzioni che Violette gli riserva e dunque dà sfogo alla sua genialità per rendere il più complicata possibile la permanenza parigina di Jean-René.

 

L’opera sesta dell’attrice/cantante/regista conferma la buona salute del cinema francese contemporaneo.

 

Al di là di qualche soluzione narrativa stereotipata, Lolo ha infatti il merito di non cadere mai nella banalità o nella volgarità delle situazioni (e alcune sono fortemente a rischio), ma anzi di guardare con raffinata ironia ad alcune evidenti contraddizioni: l’inconciliabilità culturale tra il parigino e l’individuo della provincia, la pericolosità che deriva dalla mancanza di un reale taglio del cordone ombelicale coi propri figli.