Lucrezia Marinelli

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Recensioni RBG - Alla corte di Ruth

RBG - Alla corte di Ruth

E-mail Stampa PDF

RBG  -  Alla corte di Ruth

 

 

Regia: Betsy West e Julie Cohen

Interpreti: Ruth Bader Ginsburg, Gloria Steinem, Nina Totenberg, Clara Spera, Martin D. Ginsburg

Distribuzione: Wanted

Paese:  USA  2018  -  97’

 

La straordinaria storia di Ruth Bader Ginsburg, giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti e pioniera dei diritti delle donne.

Alla corte di Ruth - RBG - Due registe, documentariste e produttrici americane, Betsy West e Julie Cohen, hanno intuito il potenziale di una storia straordinaria, quella di Ruth Bader Ginsburg (abbreviata in RBG), ed hanno deciso di raccontarla nel docufilm “Alla corte di Ruth - RBG” che ha ricevuto due candidature agli Oscar  2019, per il miglior documentario e per la miglior canzone. La pellicola racconta l’incredibile storia di una delle pioniere più autentiche del nostro tempo, Ruth Bader Ginsburg, nata il 15 marzo del 1933 a Brooklyn da genitori ebrei immigrati dalla Russia, che è diventata una vera e propria icona lottando per i diritti delle donne.

Il documentario esplora la vita e la carriera di Ruth da quando riuscì a diventare avvocato in un periodo storico popolato da soli avvocati uomini, quando s’impose come unica donna avvocato, fino a diventare una Giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti.

"Abbiamo preso a cuore l’approccio della Giudice Ruth Bader Ginsburg contro il sessismo e le avversità - spiegano le registe West e Cohen - Quando, dopo essersi laureata in Giurisprudenza con il massimo dei voti, non riuscì a trovare un lavoro, ricordò il consiglio di sua madre: ‘la rabbia è una perdita di tempo: sii gentile ma sii sempre indipendente’."

Dal 1963 al 1972, Ruth è stata professoressa di Processo civile alla Rutgers University, con uno stipendio molto più basso rispetto ai suoi colleghi maschi perché aveva un marito con un reddito molto alto. Dal 1972 al 1980 ha poi insegnato alla Columbia University, prima donna ad avere una cattedra, e co-autrice del primo libro scolastico di legge sulla discriminazione sessuale. Alla fine è riuscita ad usare le sue formidabili abilità legali per lottare in favore della giustizia e delle donne, una lotta che è andata avanti per cinquant’anni. L’impegno incessante di RGB è a favore anche delle istituzioni democratiche che proteggono i diritti di tutti i cittadini (aveva già espresso il proprio scetticismo su Trump nel 2016, in tempi non sospetti): non c’è da stupirsi che sia un’icona del nuovo millennio.

 

News

Immagine
Rassegna l'Occhio delle Donne 2015

Giovedì 26 Febbraio 2015 ore 21.00  inizia la rassegna l'Occhio delle Donne al Cinema Rondinella Viale Matteotti 425 a Sesto S. Giovanni. La... Leggi tutto...
Serata per Antonia Pozzi

Sabato 11 Ottobre alla ore 18 Presso la Libreria delle Donne di Milano - Via Pietro Calvi 29 - sarà presentato il documentario Il cielo in me. Vita... Leggi tutto...
Immagine
13 Marzo - In viaggio con Cecilia

Giovedì 13 Marzo ore 20.30 al Festival di Cinema Sguardi Altrove allo Spazio Oberdan di Milano il film In viaggio con Cecilia di Cecilia... Leggi tutto...
Immagine
Rassegna 2014 - Desiderio e determinazione femminile

DESIDERIO E DETERMINAZIONE FEMMINILE Ci piace sempre parlare di libertà femminile. In questi anni assistiamo alla sua affermazione in un movimento... Leggi tutto...
Vision 15 febbraio 2014

Sabato 15 febbraio alle ore 17.30 presso la Libreria delle Donne di Milano l'Associazione Lucrezia Marinelli ripropone il film Vision di Margarethe... Leggi tutto...

email
CONTATTACI: info@lucreziamarinelli.org

Tel: 02/2482672

Tel: 02/2424640

Tel: 02/2553213

facebook


Sito realizzato da: Marco Ruberto