Lucrezia Marinelli

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Recensioni Simone de Beauvoir: una donna del nostro tempo

Simone de Beauvoir: una donna del nostro tempo

E-mail Stampa PDF

Regia Dominique Gros

Recensione di Liliana Rampello

 

Con il secondo sesso. Storia politica di una lettura

Il secondo sesso ritorna in libreria nel centenario della nascita della sua autrice e per i cinquant’anni del Saggiatore, che lo ha fatto conoscere in Italia e lo ripropone oggi, con un’introduzione di Julia Kristeva, fra i suoi classici. A me è stata affidata la postfazione, che ho scritto come un racconto della ricezione italiana del testo, lasciando parlare le molte protagoniste della nostra storia politica, per capire quanto, come, e se la Beauvoir avesse inciso nella loro formazione umana e civile e nella loro militanza. Una scelta specifica di lavoro editoriale, perché la storia disciplinare della ricezione ha un suo statuto, così come esistono modelli paratestuali di cui rende conto il brillante lavoro teorico di Gérard Genette.

……….Il secondo sesso, nonostante la vastità dell’impianto e la problematicità filosofica, ha inoltre sempre incontrato un vasto pubblico di donne comuni che lo hanno letto per capire e capirsi e se ne sono servite nelle loro lotte. In questo sicuramente gioca tutta la seconda parte del libro, un viaggio tra le esperienze vissute dalle donne, raccontate con impietosa precisione in una lingua che si piega su piccole verità per dire chi è la donna, per sottrarla a un destino biologico che le nega l’accesso alla storia – la frase più celebre e più discussa, è “donna non si nasce, lo si diventa” – una lingua che parla diretta a cervello e cuore femminili. C’è una verità dell’autrice, che si sente a pelle, ovvero che per scrivere questo libro, lei, la grande intellettuale solitaria, ha dovuto chiedersi cosa significa dire: “io sono una donna”, e questo, semplicemente questo, “l’andare scoprendo le sue idee man mano”, apre il libro alla lettura di qualsiasi mente. E alla discussione di quante, dopo, prendendo coscienza di sé, a lei si sono riferite, con lei consentendo o mettendola radicalmente in discussione. Per un decennio persino mettendola in soffitta. Eppure Simone de Beauvoire ricompare sempre con una specifica vitalità, in ragione di almeno due mosse, il richiamo ad assumersi la responsabilità del proprio destino e del mondo  comune e la coraggiosa libertà con cui ha spaziato tra tutti i saperi per riattraversarli, decostruirli diremmo oggi, e raccontarli alla luce di uno sguardo differente.

Affrontare il suo lavoro permette allora nuove possibili interpretazioni di questo libro-monumento del pensiero della differenza, di metterlo in tensione radicale con l’idea di parità e uguaglianza, di marcarne limiti e contraddizioni, non dimenticando mai che “la separazione dei sessi non è fondata su alcuna natura, su alcuna essenza”, come lei ci ha insegnato.

 

News

Immagine
Rassegna l'Occhio delle Donne 2015

Giovedì 26 Febbraio 2015 ore 21.00  inizia la rassegna l'Occhio delle Donne al Cinema Rondinella Viale Matteotti 425 a Sesto S. Giovanni. La... Leggi tutto...
Serata per Antonia Pozzi

Sabato 11 Ottobre alla ore 18 Presso la Libreria delle Donne di Milano - Via Pietro Calvi 29 - sarà presentato il documentario Il cielo in me. Vita... Leggi tutto...
Immagine
13 Marzo - In viaggio con Cecilia

Giovedì 13 Marzo ore 20.30 al Festival di Cinema Sguardi Altrove allo Spazio Oberdan di Milano il film In viaggio con Cecilia di Cecilia... Leggi tutto...
Immagine
Rassegna 2014 - Desiderio e determinazione femminile

DESIDERIO E DETERMINAZIONE FEMMINILE Ci piace sempre parlare di libertà femminile. In questi anni assistiamo alla sua affermazione in un movimento... Leggi tutto...
Vision 15 febbraio 2014

Sabato 15 febbraio alle ore 17.30 presso la Libreria delle Donne di Milano l'Associazione Lucrezia Marinelli ripropone il film Vision di Margarethe... Leggi tutto...
Immagine
BOOKCITY MILANO 2013

BOOKCITY MILANO 2013 VisiondiMargarethe von Trotta sabato 23 novembre, ore 17.30 La Libreria delle Donne e l’Associazione Lucrezia Marinelli, ... Leggi tutto...

email
CONTATTACI: info@lucreziamarinelli.org

Tel: 02/2482672

Tel: 02/2424640

Tel: 02/2553213

facebook


Sito realizzato da: Marco Ruberto